La Sedia del Diavolo

La Sedia del Diavolo

Cosa ci fa a Roma una sedia del Diavolo? Siamo nel quartiere Africano, a Piazza Elio Callistio, che una volta, fino agli anni ’50 del secolo scorso, si chiamava Piazza della Sedia del Diavolo. A dire la verità furono gli stessi abitanti a voler cambiare il nome, stanchi di vivere in un luogo così sinistro! Oggi alcuni di loro hanno addirittura perso la memoria della funzione originale di questo monumento dal nome inquietante. Se chiedete in giro potranno rispondervi che è una domus romana, una torre medievale, o più genericamente quattro sassi messi lì al centro della piazza (si sa che a Roma è pieno de sassi!). In realtà si tratta di una tomba di età romana del tipo a tempio, su due piani. Pare fosse il sepolcro di un tale Elio Callistio, un liberto dell'imperatore Adriano vissuto nel II secolo dopo Cristo. E cosa c’entra Elio Callistio con il diavolo? Assolutamente nulla. Il nome diabolico è dovuto alla forma che l'edificio ha assunto dopo il crollo della facciata, finendo per ricordare una cattedra (sedia) di tipo vescovile. Oggi il rudere è circondato da palazzi di 8 piani, ma durante il Medioevo sorgeva isolato su una collina nella campagna romana, lungo la via Nomentana. Di notte diventava rifugio per acheter viagra sbandati, prostitute e gente di malaffare. Immaginate quindi l’impressione che un edificio simile poteva suscitare e i racconti di origine popolare che ne potevano derivare. Secondo la leggenda, il diavolo stesso avrebbe posto la sua sedia qui in aperta campagna volgendo le spalle alla basilica di San Pietro…

Se ci andate oggi, noterete come ancora siano visibili i segni di annerimento viagra envio 24 horas causato dai fuochi (antichi, ma anche più recenti, visto che qualche decennio fa questa era ancora una zona di campagna frequentata dai pastori).

Una qualche maledizione comunque, deve essere rimasta… Intanto, ora che il nome è cambiato, tutti continuano a chiamarla lo stesso Sedia del Diavolo, al punto che c’è anche un pub con questo nome, e poi a guardarla bene questa Sedia pare più una diabolica rotatoria ingoiata dalle auto in sosta. Sarà un sortilegio del Maligno?!