Blog

16/01/2014 - 19:28

 

A Roma passano i secoli, ma certe tradizioni, benché legate alla morte, sono immortali. Ci riferiamo alla suggestiva e un po’ macabra cerimonia notturna della confraternita dei Sacconi Rossi che ha luogo ogni 2 Novembre presso l’Isola Tiberina.

Il nome ufficiale della confraternita, creata nel secolo XVII, è “Arciconfraternita...

[continua]
23/07/2013 - 10:14
Nella notte tra il 18 e il 19 luglio di 1949 anni fa, un incendio sviluppatosi nella zona del Circo Massimo distruggeva buona parte della città. Era il 64 d.C. e l’incendio neroniano, tra i più catastrofici incendi che Roma ricordi, divampò per ben 9 giorni. Roma a quel tempo contava circa un milione di abitanti; le vittime furono migliaia e...
[continua]
12/04/2013 - 11:54
Vatican Museums

Il rione Pigna, il IX rione di Roma, deve il suo nome proprio a questa scultura in bronzo a forma di pigna. La pigna è di età romana e in origine era una fontana che ornava le terme di Agrippa, nel Campo Marzio. La leggenda medievale dice che fu usata come "tappo" dell'oculus (occhio) del Pantheon, e che quando il tempio pagano fu trasformato in Chiesa, i diavoli che erano all'interno volarono...

[continua]
02/04/2013 - 18:23

Sapete a chi appartiene questo “piedone” ? Il Piè di Marmo di via di S. Stefano del Cacco apparteneva ad una colossale statua di culto dell’Iseo e Serapeo Campense, il più antico ed esteso santuario egiziano presente a Roma dedicato alle divinità Iside e Serapide. Originariamente il piede era collocato in via Piè di Marmo, che dal frammento della statua prende il suo nome. Solo successivamente...

[continua]
26/03/2013 - 12:09
La Fornarina

La storia d'amore più famosa e tragica di Roma: la storia d'amore tra Raffaello e Margherita Luti, conosciuta sotto il soprannome di Fornarina (la figlia del fornaio). Fornarina ha ispirato numerosi dipinti di Raffaello. Il loro è 'stato un amore breve e intenso, con acheter viagra una fine tragica. Dopo una lunga notte di passione, Raffaello...

[continua]
25/03/2013 - 13:59
La Sedia del Diavolo

Cosa ci fa a Roma una sedia del Diavolo? Siamo nel quartiere Africano, a Piazza Elio Callistio, che una volta, fino agli anni ’50 del secolo scorso, si chiamava Piazza della Sedia del Diavolo. A dire la verità furono gli stessi abitanti a voler cambiare il nome, stanchi di vivere in un luogo così sinistro! Oggi alcuni di loro hanno addirittura perso la memoria della funzione originale di...

[continua]
25/03/2013 - 13:53
Palazzo dei Congressi - Martina Biccheri, Italy, 2013 Sony World Photography Awards

A piazzale Kennedy, sulla facciata del Palazzo dei Congressi, si staglia una enorme mensola vuota. Ci avete mai fatto caso? Parlo di quella specie di trampolino olimpionico che sporge al centro del palazzo, ma ahimè privo di piscina…In origine la mensola era destinata ad ospitare un gruppo scultoreo in bronzo: la “Quadriga della Vittoria Fascista” con tanto di auriga trionfante. L’opera venne...

[continua]
25/02/2013 - 13:38

La gente a Roma con questo modo di dire si riferisce al cannone del Gianicolo che a mezzogiorno spara un colpo a salve per indicare il segnale dell’ora esatta. Prima il cannone era a Castel Sant'Angelo e al suo sparo rispondevano le campane di tutte le chiese di Roma. Quindi il mezzogiorno era non solo “sparato”, ma anche “suonato”. La cannonata di mezzogiorno fu introdotta da Pio IX nel 1847...

[continua]
22/02/2013 - 12:52
Marco Aurelio

La civetta canterà preannunciando la fine del mondo e volerà via quando tutta la statua equestre di Marco Aurelio “scoprirà in oro", cioè tornerà interamente in oro . Questo dice la leggenda popolare e da qui viene anche il modo di dire ormai non più usato “scoprì in oro come Marcurelio”, ovvero “essere alla fine”.

La statua di Marco Aurelio è in bronzo...

[continua]